Riflessologia plantare

Mano che esegue un trattamento riflessologico sul piede

La riflessologia, o più precisamente reflessologia, plantare è una tecnica dolce naturale basata sul presupposto che punti e zone riflesse localizzate sul piede abbiano correlazione in tutte le parti del corpo.

Stimolando mediante pressione specifici punti sul piede è possibile individuare organi e apparati sofferenti, localizzare squilibri energetici favorendo il recupero e mantenimento del benessere psicofisico della persona.

La riflessologia non è sostitutiva alla medicina ufficiale, ma la sostiene e la integra. Può essere integrata con altre metodologie bio-naturali come ad esempio il trattamento ayurvedico Abhyanga, trattamento ayurvedico Shirodhara, yoga, campane tibetane.

Benefici

È di aiuto per alleviare tensioni muscolari (cervicalgie, lombalgie, sciatalgie), mal di testa, emicranie e cefalee, disturbi digestivi (colite, stipsi, reflusso), ritenzione idrica, problemi ai reni e alla vescica, disturbi al sistema circolatorio linfatico, disturbi della menopausa e problematiche legate al ciclo mestruale.

Favorisce l'aumento delle difese immunitarie, il riposo notturno ed ha una funzione preventiva in caso di disturbi legati al cambio stagionale come ad esempio le allergie respiratorie.
È indicata anche in caso di ansia stress e depressione.

Esempio di una tipica seduta

Prima di cominciare una seduta il riflessologo invita il cliente a togliere scarpe e calze e ad accomodarsi nell'apposito lettino.
Durante il primo incontro viene effettuato un colloquio conoscitivo sulla situazione di salute generale e in seguito si procede ad un osservazione del piede secondo i principi della fisiognomica, utile all'individuazione del percorso reflessologico più efficace.